E' la proposta lanciata dall’Associazione I.C.S. International Communication Society nell’ambito del bando per il Tour dell’Ardesis Festival 2012: I SIMBOLI DEL TERRITORIO PER CREARE IL DESIGN DELL’ARTE E DEL PAESAGGIO.

E' una nuova professione per i nostri giovani: il Cake designer.

Il cake design come lo si intende oggi, trova le sue origini moderne negli Stati Uniti, dove la moda e i mezzi di comunicazione di massa hanno portato ad una sempre maggiore diffusione ed autentica esplosione di interesse per questa nuova forma di espressione dolciaria che accomuna al buon sapore di una torta, un look che deve sorprendere, stupire,  emozionare per bellezza ed originalità.

La figura del Cake designer ha trovato nel breve un feeling particolare con il pubblico italiano dove ha raccolto da subito numerosi seguaci. Oggi ci sono in Italia centinaia di cake designers che si promuovono pubblicando le proprie bellissime creazioni stimolando la curiosità del visitatore verso il cake design e la sugar art.

Molte bloggers, che hanno iniziato pubblicando sul web le foto dei propri lavori fatti per parenti ed amici, sono oggi diventate cake designers di professione, hanno trovato collaborazione con pasticcerie, con wedding-planners e con aziende di catering, organizzano in proprio o vengono invitate a tenere corsi di formazione sull'arte e le tecniche del cake design in tutta Italia ed all'estero. Ed sono ora delle vere professioniste di successo!

E’ nata anche una Associazione: l'AICD organizzazione rappresentativa dei Cake Designers italiani, che organizza incontri ed eventi.

Attualmente la formazione sul cake design in Italia è a macchia di leopardo e non garantita da alcun protocollo formativo, essendo ogni corso finalizzato a perseguire un obiettivo senza che venga tracciato un percorso completo e modulato su più livelli (tranne poche eccezioni) che porti a formare cake designers che si possano definire tali.

 

Ma proviamo a tracciare un profilo del Cake Designer basato sull’esperienza di Renato Ardovino, che svolge la sua professione al Gran Caffè di Salerno:

Renato Ardovino, considerato anche il suo paese di origine, ha sempre nutrito una passione smodata per l’arte e l’archeologia. Dopo aver completato gli studi all’Accademia d’Arte, Renato si è lasciato affascinare dal mondo della pasticceria e ha conseguito importanti specializzazioni in tale settore.

Nel corso dei suoi studi ed esperienze lavorative ha incontrato alcuni tra i più importanti esponenti del settore che gli hanno aperto nuovi orizzonti di ispirazione. Il binomio vincente dell’attività di Renato sta proprio in questo: arte e pasticceria.

La collaborazione con noti wedding planner ed altri protagonisti del settore del matrimonio ha proiettato l’attività di Renato Ardovino in un orizzonte di continui successi che, in breve tempo, gli ha fatto scalare la top ten dei cake designer italiani. Oggi si dedica con passione al cake design e crea artigianalmente le sue torte su richiesta di centinaia di clienti.

Come nasce una sua torta?

Il progetto della torta parte da un’intervista al cliente finalizzata a comprendere le sue esigenze in fatto di gusto e di ambientazione finale della torta. Renato cerca di recepire tutte le richieste del cliente e di implementarle nel prodotto finito secondo i suoi canoni di gusto. L’ispirazione nel disegno delle torte di Renato è sempre di stile classico italiano, con uno sguardo attento alla tradizione anglosassone: il tutto rivisitato con degli elementi di originalità e una attenzione maniacale ai particolari che rendono le sue creazioni dei capolavori di alta pasticceria unici e irripetibili.

Può nascere da questa dolce passione un’impresa?

Il cake design è una professione per giovani sia al maschile che al  femminile ma può aiutare in modo particolare le donne che, per ragioni di maternità e/o per la grave crisi economica, sono state per prime messe ai margini del mondo del lavoro e che oggi stentano nel reinserimento. Anche il mondo maschile ha abbracciato ben volentieri il mondo della pasticceria. Ne è dimostrazione che tra i più grandi e conosciuti cake designers al mondo vi siano numerosissimi uomini. Oggi anche il pasticcere affermato si trova a dover sostenere le richieste ormai sempre più frequenti del cliente che vuole il dolce o la torta sempre più sofisticata e personalizzata. Per restare sul mercato la pasticceria ha bisogno quindi tenersi aggiornata diventando sempre più rilevante la formazione del proprio pasticcere.

 

Il Cake designer è una nuova professione, il cui successo dipende soprattutto dall’esperienza e dalle proprie capacità professionali? O forse una forma d’arte innovativa, basata su una vivace passione che dura da tutta la vita?

Qui utilizziamo le risposte di un’esperta, Michela Firpo, cake designer genovese, che ha saputo sintetizzare alla perfezione questi due aspetti.

Nel suo laboratorio espositivo “I dolci di Michy”, aperto recentemente,  sono allineati i suoi “capolavori”: i soggetti richiesti sono sempre diversi, quindi ogni torta è una nuova sfida: si tratta di veri e propri “pezzi unici”, con effetti estetici sempre diversi.

A differenza dei cake designer tradizionali, che partono dalla decorazione puramente estetica e poi si “improvvisano” pasticceri, la nostra artista genovese decide di invertire il percorso, iniziando dal gusto, per poi dedicarsi allo studio e alla realizzazione del soggetto di pasta di zucchero, come richiesto, sempre di grande impatto visivo: il cake design crea una nuova dimensione dell’arte, da contemplare ma anche da assaggiare!

 

Qui sotto una serie di torte a tema di Renato Ardovino

 

3. Pulicine...
3. Pulicinella 3. Pulicinella
2.Befana
2.Befana 2.Befana
6.theme-cak...
6.theme-cake-cuoco 6.theme-cake-cuoco
1.Per i 15 ...
1.Per i 15 anni di D La Repubblica 1.Per i 15 anni di D La Repubblica
5.Theme-cak...
5.Theme-cake-gym 5.Theme-cake-gym
4.Alice
4.Alice 4.Alice