I 27 celebrano il cinquantesimo anniversario dei Trattati di Roma 

 Il 25 marzo 1957, nella sala degli Orazi e Curiazi in Campidoglio, furono sottoscritti da sei Paesi europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi) i Trattati sulla Comunità Economica Europea e sulla Comunità Europea dell’Energia Atomica (Euratom), chiamati anche “Trattati di Roma”. 

 Per celebrare il cinquantesimo anniversario di questa storica firma, il Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con la Regione Lazio, e con il patrocinio del Parlamento Europeo, hanno organizzato nel Salone dei Corazzieri del Palazzo del Quirinale una grande mostra alla quale hanno partecipato i 27 Paesi dell’Unione. 
 
 Ogni Nazione ha scelto un’opera ritenuta emblematica della propria storia e idea di Europa. Alle 27 opere prestate dai Paesi dell’Unione si è aggiunto, come simbolo della comune appartenenza, un vaso del IV secolo a.C. recuperato dai Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale raffigurante il “Ratto di Europa”, che è stato esposto accanto agli originali dei Trattati. 
 
 La mostra copre uno spessore cronologico impressionante che va dal III millennio a.C., con la Madre terra di Malta, al 1976, con il dipinto di Kirkeby “Profezia su Venezia”, prestato dalla Danimarca. Tutte le grandi culture europee (dalla classica, alla medievale, alla rinascimentale, alla moderna e contemporanea) sono rappresentate attraverso le opere esposte, in un allestimento speciale a cura di Luca Ronconi e Margherita Palli. 
 
 Al termine del viaggio tra ventotto capolavori e le culture che li hanno espressi in circa 5000 anni di storia, l’Europa appare come lo spazio privilegiato che ha saputo accogliere le spinte civilizzatrici provenienti da altri continenti, e dove l’uomo con le sue capacità intellettive e con la sua dignità è diventato l’arbitro dell’universo, in cui sono nati i concetti di democrazia e di tolleranza. La messa in pratica di questi valori aiuta i cittadini del Vecchio Continente a sentirsi figli di “un insieme di tradizioni, ideali e aspirazioni spesso intrecciati tra loro e al tempo stesso in tensione tra loro”, come si legge nella Lectio Magistralis del Presidente Napolitano all’Università Complutense di Madrid. 
 
 La mostra è stata inaugurata solennemente il 23 marzo 2007 dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano, dal Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso, dai Presidenti di tutti i Parlamenti dei Paesi dell’Unione e dai rispettivi Ministri della Cultura. L’evento si è concluso il 20 maggio 2007.
 

 

Immagini e didascalie

Asteas
Il ratto di Europa (recto)
Cratere a calice di fabbricazione pestana
Argilla rosata, vernice lucente, h 71,2 cm diam. 60 cm
(Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale)
 
Asteas
Il ratto di Europa
(verso)
Austria
Egon Schiele
Donna sdraiata, 1917
Olio su tela, 96 x 171 cm
Leopold Museum,Vienna
Belgio
Antoon van Dyck,
Compianto di Cristo, 1634?36
Olio su tela, 115 x 208 cm
Koninklijk Museum voor Schone Kunsten, Anversa
Bulgaria
Tesoro di Preslav, fine IX ? inizio X sec
Archaeological Museum, Veliki Preslav
Bulgaria
San Teodoro Stratilato o Tirone, X sec
Ceramica, 90 x 60 cm
National Archeological Institute
with Museum – Bulgarian Academy of Sciences, Sofia
Cipro
Comunione degli Apostoli
Fine XV secolo
Tempera su tavola, 131 x 126 cm
Bizantyne Museum Archbishop Makarios III Foundation, Nicosia
Danimarca
Per Kirkeby
Profezia su Venezia, 1976
Tecnica mista su masonite, 122 x 122 cm
Statens Museum for Kunst, Copenaghen
Estonia
Erik Haamer
Famiglia nell’acqua, 1941
Olio su tela, 92 x 73 cm
KUMU Art Museum of Estonia, Tallin
Finlandia
Albert Edelfelt
La collina di Kaukola al tramonto, 1889?1890
Olio su tela, 116,5 x 83 cm
Ateneum Art Museum, Helsinki
Francia
Auguste Rodin
Il pensatore, modello grande, 1903
Bronzo, fusione di Alexis Rudier, 189x98x140 cm
Musée Rodin, Meudon
Germania
Albrecht Dürer
Ritratto di Jakob Muffel, 1526
Olio su tela, poi su legno, 48 x 36 cm
Staatliche Museen Berlin (Gemäldegalerie), Berlino
Grecia
Kore, 530 a.C.
Marmo pario a grana grossa, 115,5 x 17 cm
Acropolis Museum, Atene
Irlanda
Jack Butler Yeats
Il cavaliere che canta, 1949
Olio su tela, 76,2 x 107 cm
National Gallery of Ireland, Dublino
Italia
Tiziano
Ritratto di gentiluomo, detto “L’uomo dagli occhi grigi”, 1520 ca.
Olio su tela, 111,3 x 96,2 cm
Palazzo Pitti Galleria Palatina, Firenze
Lettonia
Vilhelms Purvitis
Inverno, 1910 ca.
Olio su cartoncino, 71,3 x 101,8 cm
The Latvian National Museum of Art, Riga
Lituania
Mykalojus Konstantinas Ciurlionis
Sonata nr. 6 (Sonata delle Stelle) Allegro, 1908
Tempera, 72,2 x 61,4 cm
M.K. ?iurlionis National Museum of Art, Kaunas
Lituania
Mykalojus Konstantinas Ciurlionis
Sonata nr. 6 (Sonata delle Stelle) Andante, 1908
Tempera, 73,5 x 62,5 cm
M.K. ?iurlionis National Museum of Art, Kaunas
Lussemburgo
Joseph Kutter
Il cavallino di legno, 1937
Olio su tela, 116 x 102 cm
Musée National d’Histoire et d’Art, Lussemburgo
Malta
Figurina seduta (Fat Lady), 3.300 ? 2.500 a.C.
Pietra di globigerina scolpita, 19,4 x 25,1 cm, 25 cm (diam.)
Heritage Malta, La Valletta
Paesi Bassi
Piet Mondriaan
Composizione con griglia 3: composizione a losanga, 1918
Olio su tela, 84,5 x 84,5 cm
Gemeentemuseum, L’Aia
Polonia
Jan Matejko
La Costituzione del 3 Maggio 1791, 1891
Olio su tela, 249 x 448 cm
Zamek Królewski (Castello Reale), Varsavia
Portogallo
Amadeo de Souza?Cardoso
Senza titolo – Caixa registadora, ca. 1917
Olio su tela, 93 x 76 cm
Fundacao Gulbenkian, Lisbona
Portogallo
Amadeo de Souza?Cardoso
Senza titolo ? Brut 300 TSF, ca. 1917
Olio su tela, 86 x 66 cm
Fundacao Gulbenkian, Lisbona
Repubblica Ceca
Otto Gutfreund
Il busto cubista, 1913?1914
Bronzo, 63 cm
Galleria Nazionale, Praga
Regno Unito
William Turner
L’arrivo di Luigi Filippo a Portsmouth, 8 ottobre 1844,
1844?1845
Olio su tela, 90,8 x 121,3 cm
Tate Britain, Londra
Romania
Dobromir
San Demetrio, XVI sec.
Affresco, 274,5 x 134,5 cm
National Museum of Art, Bucarest
Romania
Dobromir
San Nicola, XVI sec.
Affresco, 267 x 78,5 cm
National Museum of Art, Bucarest
Romania
Dobromir
San Giorgio, XVI sec.
Affresco, 276 x 131 cm
National Museum of Art, Bucarest
Slovacchia
Martin Benka
Verso il campo, 1934
Olio su tela, 140 x 115 cm
Slovak National Gallery, Bratislava
Slovenia
Gabrijel Stupica
Autoritratto con la figlia, 1956
Olio su tela, 161 x 99 cm
Moderna Galerija/Narodna Galerija, Lubiana
Spagna
Diego Velàzquez
Veduta del giardino di Villa Medici, a Roma, 1629?1630
Olio su tela, 44 x 38 cm
Museo Nacional del Prado, Madrid
Svezia
Carl Wahlbom
La morte di Re Gustavo II Adolfo di Svezia nella battaglia di Lützen, 1855
Olio su tela, 101 x 151 cm
NationalMuseum, Stoccolma
Ungheria
Tivadar Csontváry Kosztka
Cedro solitario, 1907
Olio su tela, 194 x 248 cm
Csontváry Museum, Pécs
Magyar Nemzeti Galéria, Budapest
Dioscuro
Piazza del Quirinale, Roma
Salone dei Corazzieri
Veduta degli affreschi della parete ovest e del coronamento del portale della Cappella Paolina
Palazzo del Quirinale, Roma
Salone dei Corazzieri
Veduta degli affreschi della parete est
Palazzo del Quirinale, Roma
Salone dei Corazzieri
Affresco, 1616, parete est
Palazzo del Quirinale, Roma