Ultime notizie

IMAGE FAN Page Facebook
Martedì, 11 Marzo 2014
La nostra pagina Facebook è attiva e pronta per avere i vostri commenti, veniteci a trovare a: https://www.facebook.com/culturalidentityeu Read More...
FILO DI ARIANNA 2016 - attività di formazione
Sabato, 25 Ottobre 2014
    ADOTTA IL PARCO ALTO GARDA BRESCIANO Questo progetto, a cura del COMITATO PROMOTORE per il CLUB PER L'UNESCO di SALO', è finalizzato alla promozione dell'educazione al paesaggio, al patrimonio culturale e naturale, allo sviluppo sostenibile, con l'interdisciplinarità e la multimedialità. In tal senso, è stata organizzata la presentazione ufficiale della proposta ai dirigenti... Read More...
IMAGE Lettera aperta
Martedì, 11 Marzo 2014
Ai partners del progetto MIDDLE AGES AS EUROPEAN FACTORY in the footprint  of European Architect Alfredo d’Andrade Acronym: MidAges Programma Europa Creativa Sottoprogramma Cultura (action: smaller scale cooperation projects   Roma, 08.03.2014   Premesse Inizierò la mia comunicazione usando metafore sportive d’ immediata comprensione: mercoledì 5 marzo 2014 – ultimo giorno... Read More...
MANIFESTO 2014
Martedì, 08 Luglio 2014
1 May 2014   DICHIARAZIONE SULLA INCLUSIONE DELLA CULTURA NEGLI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE   Noi, le sottoscritte organizzazioni attive nel campo della cultura e dello sviluppo:   Consapevoli che il concetto di sviluppo comprende   lo sviluppo umano: la ricerca del pieno potenziale dei cittadini con dimensioni fisiche, emotive, spirituali, intellettuali, psicologiche e... Read More...
MANIFESTO 2014 (EN)
Martedì, 08 Luglio 2014
1 May 2014 DECLARATION ON THE INCLUSION OF CULTURE IN THE SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS   We, the undersigned organisations active in the field of culture and development: Understanding the concept of development to comprise   human development: the pursuit of the full potential of citizens with physical, emotional, spiritual, intellectual, psychological and cultural dimensions social... Read More...
Nuovo Bando 2014-15
Sabato, 01 Novembre 2014
In linea il nuovo Bando per:  PROGRAMMA IL FILO DI ARIANNA: ARTE COME IDENTITA’ CULTURALE  DALLE REGIONI ALL’EUROPA -  VERSO UN APPROCCIO INTEGRATO AL PATRIMONIO CULTURALE Vai alla pagina dei Bandi per vederlo Read More...
Video eventi 2014
Lunedì, 10 Novembre 2014
La nostra associazione si sta evolvendo sempre più inserendo anche i Video degli eventi, continua a seguirci per avere maggiori informazioni e aggiornamenti. Vai alla pagina della Video Gallery 2015   IL FILO DI ARIANNA 2014 Una sintesi filmata dei quattro eventi... Milano 6 novembre... Salò 7 novembre... Torino 14 novembre... Roma 27 novembre...   Read More...

ATTIVITA’ DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO
per insegnanti di ogni ordine e grado, personale direttivo e ispettivo

leggi la notizia


 Nuovi Eventi in programma

vedi pagina eventi


Nuovo Magazine
Il Nuovo Magazine del 2014 è on-line

Vai alla pagina


Nuovo Bando 2014/15
Adesioni entro il 28 febbraio 2015; invio lavori entro il 30 giugno 2015

Vai alla pagina dei Bandi


Video Gallery degli eventi

Vai alla video galleryVai alla video gallery 

Schermata 2014-03-13 alle 12.07.58INVITO AI GIOVANI UNDER 30 DELLA REGIONE LOMBARDIA ANNO 2013/2014

PER PARTECIPARE CON PROPOSTE ALL’OPEN CREATIVE FACTORY DEL PROGETTO “LIUTERIA & SUONO DESIGN DELL’IDENTITÀ TERRITORIALE LOMBARDA” promosso da ARTE LOMBARDIA ? Area Territoriale LOMBARDIA dell’I.C.S. International Communication Society per l’ EXPO 2015 LIUTERIA&SUONO come design dell’Identità territoriale lombarda: un percorso di valore culturale e imprenditoriale, agroalimentare e turistico

 

FINALITA'

Il 2013, Anno Europeo dei Cittadini, ha avuto come obiettivo di incoraggiare e rafforzare la partecipazione civica e democratica attiva dei cittadini dell’Unione: in questo ambito si colloca il progetto “Liuteria&Suono come design dell’identità territoriale lombarda” finalizzato all’’EXPO 2015 e l’invito rivolto ai giovani a riappropriarsi del proprio territorio tramite la cultura, la conoscenza del patrimonio materiale e immateriale per integrare il passato con il presente e proporre azioni di sviluppo e rinnovamento per il futuro.

 

OBIETTIVI

Contribuire a promuovere la partecipazione attiva del pubblico al fine di rendere i luoghi della cultura (da quelli più tradizionali, a quelli più innovativi) luoghi di dialogo, di interazione, di partecipazione anche emotiva, di costruzione condivisa di contenuti, di progetti, di allargamento della conoscenza, di strumento di inclusione sociale. La crescita della società della conoscenza è, infatti, strettamente legata alla partecipazione attiva e responsabile dei “cittadini”, di tutti i cittadini, perché possano essere realmente portatori dei diritti e dei doveri di cittadinanza. Tale premessa rende ineludibile la necessità di promuovere il “consumo” culturale, non solo rispetto a nuovi target di cittadini, ma anche indirizzandolo verso un’offerta ampia e diversificata che sappia valorizzare, al contempo, le risorse del territorio, a partire dalle realtà geografiche più isolate, dai patrimoni meno noti o meno “pubblicizzati”, ma non meno importanti.

 

RIPARTIRE DAL NOSTRO PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE

Il 41,3% degli Italiani sente che le cose meravigliose che sono presenti nel nostro Paese possono costituire la molla che ci farà ripartire e che potrebbe permettere un rilancio dell’Italia che comprende il business turistico, ma é anche la linfa vitale a cui attingere, per ritrovare orgoglio e voglia di fare, speranza e gusto della vita (dati CENSIS). Ripartire, quindi, non da progetti faraonici ma dalla creazione di modelli sperimentali di piccola entità, flessibili e riproducibili, affinchè costituiscano una rete di cosiddette best pratices: quello che in ambito europeo viene definito, per le piccole e medie imprese “small business act” deve essere importato nel mondo della cultura e della creatività: e in questo ambito si muove il programma “Il Filo di Arianna: Arte come Identità culturale” promosso dall’Associazione ARTE LOMBARDIA e dall’I.C.S. International Communication Society&Partners che, a partire dal 2014 intende costruire progetti sperimentali partendo dai giovani non come passivi riceventi delle opere e del patrimonio culturale, ma con un ruolo forte di interazione e dialogo, di contributo alla creazione dell’esperienza estetica e conoscitiva. Le esperienze anche in Italia, nella didattica, non sono poche, ma è necessaria una sistematizzazione dei progetti, dei metodi usati, dei risultati per aiutare nel proseguimento e nell’allargamento dei lavori.