Il Palazzo di Westminster e il Big Ben, Londra

Conosciuto anche come Houses of Parliament, è il palazzo di Londra dove hanno sede le due camere del Parlamento del Regno Unito (la Camera dei Lord e la Camera dei Comuni). Si trova sulla riva settentrionale del Tamigi, nella City of Westminster, vicino agli altri edifici governativi di Whitehall.
La parte più antica del palazzo ancora esistente, Westminster Hall, risale al 1097.
La finalità originaria era quella di residenza reale, ma nessun monarca vi ha più vissuto dal sedicesimo secolo. La maggior parte della struttura attuale risale al diciannovesimo secolo, quando il palazzo fu ricostruito dopo essere stato interamente distrutto da un incendio nel 1834. Gli architetti della ricostruzione furono sir Charles Barry e Augustus Welby Northmore Pugin: è un esempio di neogotico.
Una delle caratteristiche più famose della costruzione è la torre dell'orologio (la St Stephen's Tower), una notevole attrazione turistica che ospita il famosissimo Big Ben, la campana più importante. La torre ha preso il nome dalla stessa campana, in memoria del suo costruttore, sir Benjamin Hall. Pesa 13,5 tonnellate e di notte, allo scoccare delle ore, si illumina, rendendo la sua vista spettacolare; inoltre quando si riunisce il Parlamento l'orologio è illuminato.
Il Big Ben ha un meccanismo particolare per contare il tempo che non lo fa fallire quasi mai. Anche durante la seconda guerra mondiale, nonostante i bombardamenti, ha continuato a funzionare, simbolo di speranza e incentivo alla resistenza.

     

Bandiera

Rappresenta la croce rossa di San Giorgio (santo patrono d'Inghilterra), contornata di bianco, con sovrapposta sulla diagonale alla croce rossa di San Patrizio (santo patrono d'Irlanda), che sono sovrapposte alla Bandiera della Scozia di Sant'Andrea (santo patrono della Scozia).

  

Stemma

Lo stemma reale nella versione completa è ora usato solo dalla Regina nella sua funzione di sovrana. Nella versione usata dal governo, e conseguentemente come stemma ufficiale dello Stato, la corona poggia direttamente sullo scudo, senza l'elmo, il pennacchio ed il mantello.
Lo scudo è diviso in quarti: nel primo e nel quarto sono raffigurati i tre leoni (più correttamente leopardi) di Inghilterra; nel secondo, il leone rampante con la doppia cinta fiorita e contrafiorita di gigli di Scozia, e nel terzo, l'arpa di Irlanda. Il cimiero è costituito da un leone con la corona imperiale. Il supporto di destra è un leone coronato che simboleggia l'Inghilterra; quello di sinistra è un unicorno, che simboleggia la Scozia. Secondo la leggenda, un unicorno libero era un animale pericoloso, per cui è incatenato.
Lo stemma è munito del motto dei sovrani britannici Dieu et mon droit (Dio e il mio diritto) e di quello dell'Ordine della Giarrettiera, Honni soit qui mal y pense (Vergogna a chi ne pensa male) posto su una rappresentazione della giarrettiera.
La Regina adotta uno stemma diverso in Scozia. Il primo ed il quarto sono per la Scozia, il secondo per l'Inghilterra ed il terzo per l'Irlanda; due rose Tudor sono parte dello stemma. L'Ordine del Cardo ed il suo motto Nemo me impune lacessit (Nessuno mi ferisce impunemente) sono usati al posto di quelli dell'Ordine della Giarrettiera.

     

Inno

God Save the Queen (Dio salvi la Regina) è l'inno nazionale ufficiale del Regno Unito, è inoltre l'inno reale di alcune nazioni del Commonwealth che riconoscono la Regina del Regno Unito come capo di stato. Risale al 1745 circa.