Prater, Vienna

1.Prater.ViennaSe avete visto una cartolina di Vienna, quasi certamente ritraeva la ruota panoramica del Prater.
Con duecentocinquanta attrazioni, vecchie e nuove, una grandissima area verde, uno spazio pieno di ristoranti e caffè, il Prater è uno dei luoghi di Vienna in cui ci si può rilassare e riposare dalle impegnative visite ai monumenti cittadini.
Occupa uno spazio di 1712 ettari, proprio vicino al Danubio.
E' tagliato in due dall'Hauptallee, un viale di 5 km chiuso al traffico. Originariamente era una riserva di caccia, che venne aperta al pubblico nel 1766: qui i nobili protagonisti della restaurazione festeggiarono la sconfitta di Napoleone e il ritorno all'Antico Regime dopo la Rivoluzione Francese.
Non è un parco all'avanguardia, la ruota panoramica, la Riesenrad, è del 1897, ricostruita in parte dopo l'incendio del 1945. E' diventata un simbolo di Vienna, un posto dove si fanno molte foto ricordo. Nonostante non sia nuovissima, il giro di 20 minuti sulla ruota offre un bel colpo d'occhio sull'intera città.
Ai piedi della ruota c'è il Planetarium. Le attrazioni sono circa 250, alcune da non perdere perché ormai introvabili nei nuovi parchi di divertimento supertecnologici: i baracconi del tiro a segno, le montagne russe e i trenini dell'orrore si mescolano ai recentissimi simulatori di volo.

1.AustriaBandiera

Strisce rosse e bianche sono state l'emblema dell'Austria per oltre 800 anni, e il loro primo uso sulla bandiera risale al 1191. Secondo un'antica leggenda, la bandiera rossa e bianca fu disegnata per rappresentare la giacca bianca macchiata di sangue indossata dal Duca d'Austria durante una feroce battaglia.

1.AustriaStemmaStemma

Dal greco ????? (stemma), corona, è l'insieme di scudo ed ornamenti esteriori di un'insegna simbolica gentilizia, nazionale o civica. Lo scudo è un elemento necessario dello stemma. Si tratta di un elemento grafico che consente, in prima approssimazione, di richiamare alla mente, con immediatezza e precisione, una persona, un gruppo sociale, un territorio, ecc.
Lo stemma dell'Austria attuale è in uso sin dalla fine della prima guerra mondiale per simboleggiare il paese dopo la caduta dell'Impero. I simboli del passato regime rimangono nell'aquila, non bicefala come nel periodo dell'Austria-Ungheria, ma a una sola testa.
Sul corpo dell'aquila si trova l'antico scudo del Ducato d'Austria, riprodotto anche nella bandiera del paese, che tiene con i piedi un martello e una falce, aggiunti nel 1921, assimilabili a simboli comunisti, ma che, uniti alla corona murale sulla testa, simboleggiano l'unità delle classi (lavoratori, contadini e borghesi).
Le catene spezzate sono state aggiunte alla fine della seconda guerra mondiale e indicano la liberazione dalla dittatura nazionalsocialista.

Inno

Land der Berge, Land am Strome (Terra di monti, terra al fiume) è il testo dell'inno nazionale austriaco, scritto nel 1947 da Paula von Preradovic